OzoBot, un robot piccolo ma particolare

Una proposta interessante che usa una logica nuova diversa dalla classica programmazione a blocchi è quella di Ozobot. Si tratta di un Robot che va programmato in modo molto interessante ovvero attraverso il disegno di un percorso colorato e soprattutto attraverso i codici colore che consentono di impartire degli ordini al robot stesso.

In questo modo sono gli stessi segmenti colorati con un pennarello su un foglio di carta su cui il robot si muove a dare i comandi veri e propri. Sarà quindi sufficiente disegnare un percorso e soprattutto disseminarlo di codice colore nei vari punti con la finalità di far eseguire comandi ben precisi.


OzoBot viene fornito attraverso dei kit diversificati in base agli ordini di scuola. oltre al robot viene fornito un set di pennarelli, delle mappe con percorsi già definiti e degli stickers con dei codici colore da utilizzare lungo il percorso.

Nel sito di OzoBot, esiste anche un ambiente di programmazione che sua blocchi tipo scratch e servono a simulare la codifica anche senza uso del Robot.

OzoBlockly consente di creare programmi alla stessa maniera di come avviene con un ambiente scratch usando le istruzioni specifiche del robot. C’è però un elemento molto interessante ed intelligente che rende il robot unico. la carica del codice sviluppato. Una volta finito lo sviluppo del codice sul pc o sul tablet, sarà sufficiente appoggiare il robot sullo schermo in una specifica posizione. In quella posizione l’ambiente emetta tutti i codici colore in sequenza e di fatto trasmette il codice sviluppato al robot senza necessità di uso di cavo, bluetooth o altro, semplicemente attraverso segnali luminosi. Ciò rende tutto pià pratico e versatile anche per via delle ridotte dimensioni del robot, solo 2,5 cm di diametro.

In questa schermata vediamo il codice a blocchi e il corrispondente codice javascript. Dopo aver sviluppato il codice occorrerà effettuare l’attività di “flashing” che consiste nel sincronizzare il robot attraverso lo schermo. Esso verrà calibrato e posizionato su un determinato luogo come si può vedere nella prossima immagine. la sincronizzazione consisterà nell’emissione di codici colori che il robot acquisisce e successivamente potrà eseguire.

Questo meccanismo non è affatto da sottovalutare poichè conferisce al robot una praticità e facilità unica senza rinunciare alla complessità delle cose che si possono fare.

OzoBot è disponibile in due versioni: bit ed Evo. La prima ha funzioni di base sui movimenti e alcuni segnali luminosi, la seconda ha dei sensori di prossimità, segnali luminosi più evoluti, interattività tra robot e diverse funzionalità che consentono di fare qualcosa in più oltre anche ad una maggiore durata della batteria interna. Ecco il link per accedere al sito e avere tutte le informazioni. https://ozobot.com/ mentre il seguente https://ozoblockly.com/ consente di accedere direttamente alla piattaforma di  programmazione. Ozoblockly funziona anche da tablet per una fruizione con maggior flessibilità ed immediatezza.

1838total visits,222visits today